To Be Ping Pong

“Milioni di uomini e di donne in movimento. Alcuni lasciano il passato con la speranza di costruirsi altrove una vita migliore. Per un certo verso scelgono di spostarsi. Altri fuggono costretti dalle guerre, dal terrore a trovarsi nuove terre dove abitare, magari rimpiangendo un passato di tranquillità” Derek Walcott


Per il 18 dicembre 2011 le Nazioni Unite hanno dichiarato la Giornata Internazionale dei Migranti. In occasione di tale evento, l’Associazione Asterisma presenta il progetto TO BE PING PONG.
L’evento consiste nella realizzazione di un tavolo da ping-pong ambulante/migrante sul quale si svolgeranno brevi partite. Questo tavolo si muoverà “nel vero senso della parola” attraversando il quartiere Paolo Sarpi, zona simbolo della cultura del dialogo multietnico a Milano.

Verranno quindi coinvolte in maniera partecipativa tutte le persone che si troveranno lungo il percorso dell’originale performance, che si sposterà con il suo carico denso di significati ed interpretazioni attraverso le vie cittadine, “cogliendo di sorpresa” coloro che incontreranno lungo il cammino.

Sul tavolo da ping pong, inoltre, all’interno di ciascuno dei due campi è riportata la scritta “to be free“. Il partecipante, prima di iniziare la propria partita, dovrà firmare e timbrare con un sigillo appositamente fornitogli la zona occupata da tale scritta: questa verrà poco a poco ricoperta da tutti i nomi dei partecipanti e dalla contestuale apposizione del timbro riportante la frase “18 dicembre 2011 – International Migrations Day”.

TO BE PING PONG è infatti parte di “International Migrants Day,18 December”, Immigrant Movement International (IM International). Si tratta di un progetto ideato dall’artista Tania Bruguera, in collaborazione con Creative Time e Queens Museum of Art (New York). IM International sta mobilitando artisti, immigrati, attivisti e chiunque interessato in tutto il mondo, per sviluppare progetti relativi alle problematiche e alle esperienze della migrazione.

L’obiettivo di queste azioni è di aiutare ad evidenziare il fatto che le migrazioni umane sono un fenomeno sempre più centrale dell’esistenza contemporanea globale, affermando e promovendo i diritti fondamentali dell’uomo e la dignità dei migranti e delle loro famiglie.

TO BE PING PONG
Artisti partecipanti: Emilia Castioni, Ylbert Durishti, Marta Fumagalli, Isabella Mara, Mirko Nicolic, Riccardo Pirovano, Nicola Felice Torcoli

Luogo: Quartiere Paolo Sarpi, Milano, Italy
Inizio: h.14 di fronte al civico 1 di via Paolo Sarpi
Ideazione del progetto: Asterisma

>> link

Leave a comment